What’s the Pick? –  Strixhaven#6

What’s the Pick? – Strixhaven#6

Benvenuti a “What’s the Pick?” Strixhaven!

In questa rubrica analizziamo ogni settimana la prima scelta (“pick 1”) della prima busta (“pack 1”) di un booster draft, generalmente dell’espansione più recente. La nostra analisi si basa sul draft contro umani (non bot).

Qui sotto troverete le carte della busta di oggi e un sondaggio nel quale potrete selezionare la vostra prima scelta. Più in basso ci sono anche le nostre analisi (potete leggerle a piacimento prima o dopo aver votato), a cura di Giovanni Colombi dell’Ambush Party, Marco Much di Ancestral Magic e Riccardo “Moongoblin” Ceridono dallo staff di Clepshydra.it.

Una volta risposto al sondaggio potrete confrontare la vostra scelta con quelle degli altri utenti e leggere le analisi per controllare che non vi sia sfuggito nulla! Ricordate: capire quali sono le scelte migliori e i motivi dietro alla selezione di una carta vi aiuterà a costruire mazzi migliori! Allora partiamo: What’s the Pick?

Pack 1, Pick 1 (STX)

QUAL È IL TUO PICK?

Le Nostre Analisi

Giovanni Colombi – Ambush Party

Per il “What’s the Pick?” di oggi è stato scelto un pacchetto aperto durante il draft organizzato da Clepshydra questo mercoledì.

Body of Research è una trappola. Può sembrare forte creare un token 25/25 per 6 mana, ma in realtà non è poi tanto meglio di crearne uno 8/8 con le altre carte che generano frattali (Serpentine Curve, Fractal Summoning, Leyline Invocation): entrambi, infatti, vengono distrutti dalle stesse rimozioni (Bury in Books, Mage Hunters’ Onslaught, per citarne alcune) e bloccati (in gergo “chumpbloccati”) dalle stesse creaturine (spesso token Pest). Se è vero che un 25/25 vince la partita con un attacco, sarà molto difficile che andrà a segno. Inoltre il costo di lancio di Body of Reasearch è piuttosto impegnativo: giocare una terra che fornisce mana incolore o una terra base di un’altro colore può rallentare di un turno l’arrivo del mostro frattale. Il mio suggerimento è prendere Body of Research solo quando si è già sicuri di giocare Quandrix e si hanno acceleratori (Field Trip, Cultivate). In tutti gli altri casi è meglio affidarsi agli altri generatori di frattali che sono più versatili e, spesso, altrettanto efficaci.

Rootha, Mercurial Artist la considero la miglior carta non rara/mitica del set. E’ incredibile il vantaggio carte che produce, specialmente copiando carte con Learn, visto che per utilizzare la sua abilità non dovremo spendere carte, ma solo mana. Oltre a questo ha un corpo decente per bloccare e ha una sorta di protezione dalle rimozioni: se abbiamo il mana per lanciare e copiare un istantaneo (ad esempio un Opt) possiamo salvare Rootha da una rimozione o da un combattimento che si è messo male! E’ una carta eccezionale che prendo anche sopra tante rare/mitiche.

Quandrix Apprentice svuota rapidamente il nostro mazzo dalle terre. Pescare una terra è pur sempre vantaggio carte e ci assicurerà di non saltare land drop. E’ una delle migliori carte Quandrix.

Fra le comuni non c’è molto all’altezza delle uncommon di cui abbiamo parlato. Spiteful Squad e Specter of the Fens sono decenti, ma non abbastanza forti per essere primi pick.

Come avrete capito, il mio pick di oggi è Rootha. Un ottimo inizio per il draft.

Marco Much – Ancestral Magic

Il pacchetto di oggi ci propone una mitica che, a primo sguardo, pare una bomba. Non dovrebbe infatti essere difficile riuscire ad avere almeno un 20/20 che, sulla carta, può chiudere la partita in un turno. Tuttavia, in un set dove Bury in Books ed Eliminate (solo per citarne un paio) sono removal premium, sarà difficile che il nostro Fractal sopravviva per più di un turno.

Tra le uncommon troviamo invece due delle migliori Gold del set: Rootha e Quandrix Apprentice. Potrei scrivere intere pagine su queste due creature, entrambe fortissimi nei rispettivi archetipi e molto buone anche se splashate. La prima deve essere uccisa, altrimenti ci farà vincere la partita. La seconda ci garantirà di avere sempre le terre quando serve, riducendo il flood in late game.
La terza uncommon, Mentor’s Guidance, è una magia discreta che gioco volentieri nel mazzo giusto, ma solitamente non è un First pick.

Tra le comuni abbiamo alcune carte buone come Spectacle Mage e Spiteful Squad, ma nessuna raggiunge il livello delle non comuni. Anche la Lesson del pacchetto di oggi non è un granché.

La scelta ricade quindi tra una delle due uncommon: il loro Power level è molto simile e la scelta dipende più da un proprio gusto personale che non da una maggiore forza della carta in se. Probabilmente Rootha è più versatile, è forte anche se splashato e anche se pescato in late game. Apprentice invece deve essere risolto in curva, ed è probabilmente meno buono se giocato al di fuori di Quandrix. Perciò la mia scelta di oggi è Rootha, Mercurial Artist.

Riccardo “Moongoblin” Ceridono – Clepshydra.it

La busta di oggi proviene dal draft che abbiamo fatto mercoledì scorso sul nostro discord e che abbiamo commentato anche in live.

Vediamo che la busta ha una forte componente blu, colore che ritroviamo in ben 8 carte su 15. Questo è un fattore da tenere in conto nella scelta finale, ma prima analizziamo e valutiamo le singole carte.

Per quanto riguarda le comuni ci sono le ottime Spiteful Squad e Spectacle Mage. Non male anche la versatile Introduction to Prophecy che in late game può aiutarci a cercare la carta giusta per vincere, oltre ad avere il bonus di essere Colorless. Le altre menzionate mi piacciono di più in assoluto e sono buone comuni nei rispettivi archetipi, in particolare il mago ricorda Goblin Electromancer una delle mie carte preferite nel limited di Guilds of Ravnica. Lo sconto qui è solo per le spell che costano 5 o più, ma è spesso rilevante per lanciare le nostre spell costose un turno prima e anche in mancanza di una terra.
L’unica rimozione comune è Defend the campus con 2 effetti mediocri, ma combinati la rendono una carta ok. In più ha la possibilità di risolvere frattali di grosse dimensioni, qualità importante per le rimozioni di questo limited, come dicevamo settimana scorsa.

Le Non-comuni sono tutte e 4 buone (c’è anche quella dell’archivio). In generale Counter non è mai primo pick e questo non fa eccezione, sebbene poter counterare spell+ eventuali abilità espone a potenziali 2×1.
La sfida tra le tre restanti è piuttosto tirata, dato che sono tutte carte che fanno vantaggio. Guidance va dal caso peggiore (molto raro) di un Opt al migliore (abbastanza comune) di 2 Opt.
Quandrix Apprentice è un ottimo drop a 2 che permette di non mancare i nostri land drop nelle prime fasi della partita e crea vantaggio carte. La cosa più fastidiosa è quando mette sotto una bomba, ma se snelliamo molto il mazzo e possiamo manipolarlo con scry o rimischiarlo è un piccolo dispiacere. Rootha è un’altra carta che fa molto vantaggio, richiede subito una rimozione, dato che più avanti si potrà persino rimbalzare “all’infinito” mentre crea un vantaggio abissale. Pagare 5 (3+2) ogni volta per copiare una spell non è molto economico, ma talvolta basterà farlo una volta per vincere la partita.

Per questo Rootha è il mio pick di oggi ben sopra la trappola che è la mitica. 6 mana specifici per un token che verrà rimosso da un Bury in books a caso. Da questa busta spero torni qualcosa di interessante come spectacle mage.

Ne vuoi ancora?

Strixhaven Limited Selection by Team Clepshydra

Episodio Precedente: Strixhaven#5

Prossimo Episodio: Strixhaven#7

Non dimenticate di seguire i nostri social per rimanere aggiornati sui contenuti del sito! Buon gioco a tutti e alla prossima!

Giovanni Colombi - Ambush Party
Giovanni Colombi – Ambush Party

Marco Much - Ancestral Magic
Marco Much – Ancestral Magic

Autore

Riccardo "Moongoblin" Ceridono
Riccardo “Moongoblin” Ceridono