What’s the Pick? – Innistrad: Midnight Hunt #2

What’s the Pick? – Innistrad: Midnight Hunt #2

Benvenuti a “What’s the Pick?” Innistrad: Midnight Hunt!

In questa rubrica analizziamo ogni settimana la prima scelta (“pick 1”) della prima busta (“pack 1”) di un booster draft, generalmente dell’espansione più recente. La nostra analisi si basa sul draft contro umani (non bot).

Qui sotto troverete le carte della busta di oggi e un sondaggio nel quale potrete selezionare la vostra prima scelta. Più in basso ci sono anche le nostre analisi (potete leggerle a piacimento prima o dopo aver votato), a cura di Giovanni Colombi dell’Ambush Party, Marco Much di Ancestral Magic e Riccardo “Moongoblin” Ceridono dallo staff di Clepshydra.it.

Una volta risposto al sondaggio potrete confrontare la vostra scelta con quelle degli altri utenti e leggere le analisi per controllare che non vi sia sfuggito nulla! Ricordate: capire quali sono le scelte migliori e i motivi dietro alla selezione di una carta vi aiuterà a costruire mazzi migliori! Allora partiamo: What’s the Pick?

Pack 1, Pick 1 (MID)

QUAL È IL TUO PICK?

Le Nostre Analisi

Giovanni Colombi – Ambush Party

Come potete facilmente immaginare i pacchetti che commentiamo nel “What’s the Pick?” non sono tratti dai miei draft, infatti io non apro mai i Planeswalker. Questo pacchetto, però, è molto simile a uno che abbiamo commentato nel gruppo dell’Ambush Party, che era stato originariamente proposto sul Reddit di Limited Resources e commentato anche da LSV di persona, personalmente. Naturalmente io vi propongo il mio ragionamento che ognuno può giudicare come vuole.

Arlinn è buona. Generalmente preferiremo farla entrare nel campo di battaglia di giorno per generare due lupi. A quel punto se dovesse morire immediatamente avremo comunque ottenuto qualcosa; se, invece, dovesse sopravvivere minacceremo di giocare creature con Flash e per l’avversario diventerà molto rischioso attaccare. Di notte Arlinn è una minaccia indistruttibile che, però, dovremo difendere.

Hound Tamer è una delle migliori uncommon del set. Giocato al terzo turno, magari on the play, è un incubo per l’avversario, perchè ci da la possibilità di passare alla notte senza perdere il turno e il mana, che potremo usare per mettere un segnalino su di esso o, magari, su un drop a due che abbiamo giocato precedentemente. Ovviamente è ancora più forte a partita avanzata, quando potremo far crescere le nostre creature e rompere così lo stallo che generalmente si crea nelle partite di Midnight Hunt.

Fra le altre carte Organ Hoarder è decisamente la migliore dato che si tratta delle miglior comune del set, migliore di tante uncommon e di alcune rare. Vi state ancora chiedendo perchè? Perchè è minimo un 2 per 1, ma può essere anche di più se nel nostro mazzo ci sono carte con Disturb o Flashback. Semplicemente lanciare un Organ Hoarder ci fa andare in vantaggio, di solito. E si tratta di un 3/2 che si scambia con moltissime creature ed è anche uno zombie! Sono settimane che mi chiedo perchè non è uncommon.

Fra le altre carte, degne di nota sono Olivia’s Midnight Ambush, Shadowbeast Sighting e Galedrifter, ma sono di una categoria decisamente inferiore alle tre già menzionate.

E allora, cosa prendiamo? Il Planeswalker? Il mannaro forte? O la comune?
Senza grossa esitazione vi dico che prendo Organ Hoarder. I motivi sono diversi. Arlinn è forte, ma lo zombie genera lo stesso (o anche più) valore e senza bisogno di sopravvivere, basta lanciarlo. Inoltre Arlinn è bicolore, cosa che può essere compensata dal power level, ma RG è una delle combinazioni peggiori. Il blu, invece, è uno dei colori migliori. Anche se alla fine non dovessimo giocare blu, avremo l’opzione di splashare Organ Hoarder. Hound Tamer resta fuori dalla contesa, perchè il Planeswalker è generalmente migliore.
Il giorno dell’uscita dell’espansione avrei sicuramente preso Arlinn, ma adesso, dopo molti draft, non solo prenderei Organ Hoarder, ma credo senza alcun dubbio che sia il pick giusto.

Marco Much – Ancestral Magic

Buongiorno a tutti e bentornati a What’s the Pick. Il pacchetto di oggi ci propone una mitica, ma non una qualsiasi: un planeswalker. Arlinn è una carta molto forte che, nonostante abbia bisogno di due colori diversi per essere lanciata, ha un impatto molto forte sulla board e può ribaltare le sorti di una partita. Ma sarà anche la nostra scelta per oggi?
Tra le uncommon troviamo tre buone spell, tutte quanti giocabili e pickabili abbastanza alte nel formato, ma nessuna ai livelli del planeswalker RG.
Passiamo infine alle comuni, dove troviamo due buone removal (Olivia’s Midnight Ambush e Locked in the Cemetery) e Organ Hoarder. Possiamo ignorare le due rimozioni, che non prenderò mai sopra il planeswalker, e concentrarci invece sulla creatura blu. Hoarder è infatti la miglior comune del set, anche in virtù del fatto che il blu è il miglior colore dell’espansione. E visto che il rosso è il peggior colore del set, ed RG funziona solo se l’archetipo è veramente molto aperto, la scelta tra Hoarder ed Arlinn non è così banale. Personalmente, ritengo che il planeswalker sia comunque la scelta giusta qui, visto che non dovremo necessariamente essere RG per giocarlo (è facilmente splashabile in un qualsiasi mazzo col verde) e visto che il suo Power level può portarci a vincere la partita nel lungo termine. Hoarder è il pick più safe, Arlinn quello con maggior potenziale ma più difficile da riuscire a giocare. Per me la scelta cade sulla seconda, con l’impegno di mettercela tutta per giocarlo.

Riccardo “Moongoblin” Ceridono – Clepshydra.it

Seconda busta su Innistrad in un formato ormai definito. Arena sta dando una spinta anche alla risoluzione dei formati draft, grazie alla quantità di informazioni generate e alla maggior possibilità di draftare per tutti.

Oggi partiamo da una comune Organ Hoarder che possiamo considerare la migliore non rimozione del set, e comunque la migliore comune blu che a sua volta sembra essere il miglior colore. Ma al di là dei dati la presenza di un po’ di testo su questa carta non la rende immediatamente valutabile. 4 mana 3/2 pesco 1 sarebbe già piuttosto forte per una comune, e subito individuata come forte, ma la possibilità di scegliere una tra le prime 3 carte del mazzo è decisamente meglio. Oltretutto in un set dove le sinergie col cimitero sono molte.

Ci sono ulteriori comuni degne di menzione, come le due rimozioni blu e nera, rispettivamente Locked in the Cemetery e Olivia’s Midnight Ambush. Quest’ultima è anch’essa una tra le migliori comuni del set dato che il -13/-13 sebbene condizionale è sempre risolutivo.

Tra le uncommon Duelcraft Trainer è davvero interessante, la possibilità di dare doppio attacco permette di spingere molto sull’aggressione dato che diventa davvero complicato bloccare. Lasciamo perdere la bicolor, è abbastanza una trappola sebbene sia nella combinazione di colori più forte (UB).
Infine l’ottima Hound Tamer è un interessante mana sink, che permette di avere un forte late game e in momenti di stallo permette un vantaggio incredibile.

Strano a dirsi, ma qui il planeswalker non è instapick per quanto mi riguarda. Sebbene Arlin sia interessante si trova in una combinazione di colori dove solitamente non vorremmo finire.

Alla fine la scelta non è semplice dato il pacchetto davvero pieno di carte forti, il tipico “posso prendere tutta la busta”. Purtroppo questo non è possibile quindi ci tocca scegliere. Non sono del tutto sicuro di passare con leggerezza una mitica planeswalker, ma se ignoro il valore e la rarità e mi concentro solo sul win rate la scelta non può che essere Organ Hoarder.

Ne vuoi ancora?

Episodio Precedente: Innistrad: Midnight Hunt #1

Prossimo Episodio: What’s the Pick? – Innistrad: Midnight Hunt #3

Non dimenticate di seguire i nostri social per rimanere aggiornati sui contenuti del sito! Buon gioco a tutti e alla prossima!

Giovanni Colombi - Ambush Party
Giovanni Colombi – Ambush Party

Marco Much - Ancestral Magic
Marco Much – Ancestral Magic

Autore

Riccardo "Moongoblin" Ceridono
Riccardo “Moongoblin” Ceridono