What’s the Pick? – Brothers’ War #4

What’s the Pick? – Brothers’ War #4

Benvenuti a “What’s the Pick?” Brothers’ War!

In questa rubrica analizziamo ogni settimana la prima scelta (“pick 1”) della prima busta (“pack 1”) di un booster draft, generalmente dell’espansione più recente. La nostra analisi si basa sul draft con umani (non bot) che sia quindi Premier Draft o Traditional Draft

Qui sotto troverete le carte della busta di oggi e un sondaggio nel quale potrete selezionare la vostra prima scelta. Più in basso ci sono anche le nostre analisi (potete leggerle a piacimento prima o dopo aver votato), a cura di Marco Much di Ancestral Magic e Riccardo “moongoblin” Ceridono dallo staff di Clepshydra.it . Per l’Ambush Party, a partire dalla scorsa settimana, Francesco Carnivale ha preso il posto di Giovanni Colombi che è sempre stato un pilastro di what’s the pick dal primo episodio su dominaria .

Una volta risposto al sondaggio potrete confrontare la vostra scelta con quelle degli altri utenti e leggere le analisi per controllare che non vi sia sfuggito nulla! Ricordate: capire quali sono le scelte migliori e i motivi dietro alla selezione di una carta vi aiuterà a costruire mazzi migliori! Allora partiamo: What’s the Pick?

Pack 1, Pick 1 (BRO)

QUAL È IL TUO PICK?

Le Nostre Analisi

Francesco Carnivale – Ambush Party

Ciao a tutti, sono appena arrivato e subito sono di nuovo qui a commentare il mio secondo WTP.
Le comuni non sono complessivamente irresistibili, alcune sono filler o addirittura unplayable come Harvest, limitandoci alle migliori abbiamo Emergency Weld, detto anche il miniGravedigger, l’eterno Disenchant che in un set dedicato ad artefici e artefatti è un ottimo maindeck, ma che non prioritizzo mai perché ci sono tanti effetti dello stesso genere nel set, e qualcuno ci capita sempre, poi spendo due parole su Desynchronize per dire che a sorpresa si è rivelata una delle top common blu.

Per fortuna a rendere più interessante il pacchetto abbiamo ottime uncommon, Haywire Mite è ragionevolmente utile, trada bene, fa guadagnare punti vita e ogni tanto ci aiuta a levarci di torno permanenti non creatura fastidiosi, principalmente pacifismi.
Static Net e Obliterating Bolt sono fra le rimozioni migliori del formato, una è secca (uccide tutto),e ha due bonus rilevanti, l’altra si limita a 4 danni (che comunque sono tanti) ma è straordinariamente efficiente, entrambe esiliano, ottimo contro le creature con Unearth.
La rara di nuovo non è una bomba, ma “solo” una creatura molto utile ed efficiente, con ricorsione infinita in late game.

Abbiamo poi una ulteriore mitica dallo slot dei retro artifacts, Sundering Titan è un ciccione vaniglia (ma con stats talmente alte che va assolutamente gestito in breve tempo), può essere castato facilmente con le Powerstone, e ha un effetto sia all’ingresso che all’uscita dal campo di battaglia, ci sono casi in cui è irrilevante, ma anche tanti in cui manomettendo il mana dell’avversario lo costringe alla resa immediata.

Le carte firstpickabili del pacchetto sono quindi tante, ma alla fine piuttosto che prendere dai due slot più pregiati (la rara non è così impattante, la mitica richiede un mazzo preciso per funzionare e non sempre è così efficace), al ballottaggio finale ammettiamo solo le due premium removal uncommon.
Ci sono argomentazioni a favore di entrambe, appartengono ai due colori migliori, devo dire che dopo aver subito qualche disincantare di troppo sui miei oblivion ring/pacifism (con conseguenti blowout), sto sviluppando una preferenza per le rimozioni definitive, inoltre l’efficienza in mana paga spesso più di powerstones e punti vita, giusto la capacità di colpire creature con costituzione 5 o superiori mi fa tentennare ma alla fine il mio pick è Obliterating Bolt.

Marco Much – Ancestral Magic

Ciao a tutti e bentornati con il primo What’s the Pick del 2023. Questa volta, invece di analizzare la busta dalla rara a scendere, partirò col dirvi cosa non prenderò dal pacchetto di oggi.

Non prenderò una comune, visto che le common di questo pacchetto non sono eccezionali. Thraxodemon, Dwarven Forge-Channeler, Hoarding Recluse e Disenchant sono tutte magie giocabili, alcune delle quali anche discrete se inserite nel giusto archetipo, ma non hanno il power dei first pick.

E sicuramente non prenderò la rara, Razorlash Transmogrant che, sebbene sia un discreto mana sink in late game, ha un’abilità attivata troppo lenta per questo formato. Se inserita in un mazzo molto aggressivo potrebbe dire il suo, se lanciata in curva, ma non si merita di essere first-picckata.

Rimangono 4 carte tra cui scegliere: Obliterating Bolt, Static Net, Haywire Mite e Sundering Titan. Le tre uncommon sono tutte molto forti, ma Static Net è la top uncommon del formato e, anche se l’avversario dovesse distruggerla, si lascerà comunque dietro una Powerstone e 2 punti vita. Bolt e se la gioca, ma secondo me è un gradino sotto, e Mite arriva solo terza nel confronto delle uncommon.

Rimane, da ultimo, Sundering Titan. Una carta che, se inserita nel mazzo giusto, può veramente fare dei buchi in terra, soprattutto in formato pieno di Powerstone, dove non è difficile pensare di riuscire a lanciarlo con almeno due turni di anticipo. Dato che siamo al P1P1 e ho tutto il draft davanti per buildare il mio mazzo attorno a questa carta, la mia scelta di oggi è Sundering Titan.

Riccardo “moongoblin” – Clepshydra.it

La busta di oggi è molto interessante ed ha persino una mitica extra tra i retro artifacts. Ma andiamo con ordine ovvero partendo dalle comuni.

Tra queste noto immediatamente Disenchant, solida e maindeckabile in questo set pieno di artefatti, ma non così tanto da essere un pick 1. La miglior comune di questa busta è Thraxodemon, a mio avviso. Non solo è un 2/2 a 2, ma permette anche di ottenere vantaggio carte sacrificando creature inutili, incantate dall’avversario, rubate o in risposta a rimozione e artefatti compresi le tante powerstone del formato.

Sono le uncommon dove questa busta splende, 2 fantastiche rimozioni e una pseudo rimozione con gambe che è Haywire Mite. Quest’ultimo è economico, ma ha la pecca di non eliminare creature, altrimenti sarebbe stato troppo forte.

Subito sopra metto Obliterating bolt, un miglior Lava coil che è veramente efficiente, ma attenzione: i pezzi con costituzione 5+ sono più del solito. Per questo motivo preferisco Static Net, che oltre all’effetto di Oblivion Ring offre anche 2 vite e una powerstone. Poter rispondere a qualsiasi minaccia per soli 4 mana è un ottimo affare, considerando che alcuni pezzi arrivano a costare anche 8-10 mana.

A proposito di minacce enormi, abbiamo Sundering Titan, che è un muccone che può vincere la partita oppure avere un effetto abbastanza simmetrico e non risolvere molto. Fatto sta che è un bel pick speculativo, ma non il più versatile.

La rara sebbene artefatto è in realtà da considerarsi nera per il suo effetto, e sebbene possa tornare dal cimitero ha la sfortuna di non poter bloccare, che la rende molto meno interessante di quel che potrebbe sembrare.

In conclusione il mio pick di oggi è Static Net, super versatile e al contempo potente.

Ne vuoi ancora?

Episodio Precedente: Brothers’ war #3

Prossimo Episodio: In arrivo

Guida Introduttiva al Draft (Video)

Non dimenticate di seguire i nostri social per rimanere aggiornati sui contenuti del sito! Buon gioco a tutti e alla prossima!